pace Siria

Appello per la Siria a Bergamo

Anche Cooperativa e Comunità Ruah  aderiscono all’ APPELLO PER LA SIRIA
VENERDI’ 23 DICEMBRE
alle ore 17.30
presso Comune di Bergamo.

aleppo_siria

Dopo cinque anni di guerra, con un bilancio spaventoso in termini di vite umane, di profughi e di distruzioni, con bombardamenti che hanno preso di mira perfino gli ospedali, il conflitto siriano è ancora ben lontano da una soluzione.

Non possiamo più tacere. Già il fatto che la comunità internazionale abbia assistito per anni impotente a questo massacro interpella le nostre coscienze.

La Tavola della pace-Rete della Pace di Bergamo, il Comune di Bergamo, la Provincia di Bergamo, il Coordinamento Provinciale Bergamasco Enti Locali per la Pace, sull’onda del recente Forum Med 2016 che si è tenuto a Roma, promosso da Farnesina e ISPI, chiede al Ministro per gli Affari Esteri Angelino Alfano e all’Alto rappresentante della UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Federica Mogherini, di fare pressione sulle Istituzioni e nelle sedi più opportune, utilizzando tutti i canali diplomatici e sostenendo in particolare il tentativo dell’inviato speciale dell’ONU per la Siria Staffan de Mistura, per un cessate il fuoco, per l’evacuazione dei feriti, l’ingresso degli aiuti alla popolazione e il potenziamento dei canali umanitari.

Sostiene altresì la necessità e l’urgenza di colloqui tra tutti gli attori coinvolti per una soluzione politica della crisi siriana. Anche alla luce dell’accordo “Consiglio europeo- Turchia”, sottolinea il legame tra il caso Siria e il tema dell’accoglienza profughi.

Si rimanda in queste richieste al primo punto della piattaforma della Rete della pace dell’ottobre 2016.

Propone contestualmente l’organizzazione di un presidio da tenersi in città, volto a pubblicizzare il testo di questo appello e a sensibilizzare per quanto è possibile la popolazione su una vicenda spesso ignorata o relegata ai margini dai media.

Propone quindi a tutte le associazioni ed istituzioni interessate alla questione Siria – e più in generale al tema della pace oggi – di partecipare a un lavoro di confronto e di approfondimento sul tema della crisi del movimento per la pace, che si interroghi sul perché di un silenzio durato anni e su cosa significa per noi oggi parlare di pace alla luce di una situazione geopolitica in rapido continuo e spesso imprevedibile movimento.

TAVOLA DELLA PACE – RETE PER LA PACE DI BERGAMO (AMANDLA, ACLI, ARCI, AUSER, COMUNITA’ RUAH,
CGIL, CISL, DONNE IN NERO, FONDAZIONE SERUGHETTI LA PORTA, GOCCE PER L’AFRICA, MANI AMICHE, PROTEO,
IL SEME, UPF), COMUNE DI BERGAMO, PROVINCIA DI BERGAMO, COORDINAMENTO PROVINCIALE BERGAMASCO ENTI LOCALI PER LA PACE E I DIRITTI UMANI, FORUM PROVINCIALE PER L’ACCOGLIENZA, CGIL, CISL, UIL,
LIBERA BERGAMO, CONFCOOPERATIVE BERGAMO, ASSOCIAZIONE AILO FUTURO ANTERIORE, CONSIGLIO ITALIANO PER I RIFUGIATI – BERGAMO, GIOVANI DEMOCRATICI PROVINCIA DI
BERGAMO, PD PROVINCIA DI BERGAMO; ASSOCIAZIONE TERRAFERMA CLOW.