Laboratorio del Riuso
/
Progetto “Terra tra le mani”

Le donne africane sono la spina dorsale che sorregge l’Africa, in tutti i settori della vita: dall’educazione dei figli, alla gestione della casa, all’organizzazione e impostazione della vita domestica e della gestione economica della famiglia. Il loro ruolo è insostituibile: per questo abbiamo deciso di sostenerle in modo che possano “farcela da sole”.

Gli orti sono situati in Senegal, nel villaggio di Marsassoum, nel quartiere di Kankaba. Marsassoum si trova lungo un affluente del fiume Casamance, nell’omonima regione senegalese, ed è abitato da circa 11mila persone. Le attività principali dei suoi abitanti sono l’agricoltura e la pesca.

Gli orti di Kankaba ricoprono 9825 m² di un terreno comunale che è stato messo a disposizione delle donne del quartiere che vi lavorano senza doverne pagare l’affitto. Le donne si sono organizzate in un “Groupement d’interet economique (GIE)” con uno Statuto riconosciuto dallo Stato senegalese.

Le donne lavoratrici dell’orto sono circa cento. Nel terreno sono presenti 700 appezzamenti coltivati a orto, ognuno di 10 m², la restante superficie è occupata da 15 pozzi e dai camminamenti. Alcuni dei prodotti coltivati sono: carote, melanzane locali, cipolle, rape, cavoli etc.

Gli strumenti da lavoro sono molto semplici e rudimentali; ogni donna dispone di un rastrello, una zappa, un pezzo di ferro ricurvo per togliere l’erba infestante e una tanica per innaffiare. Non è presente un magazzino in cui riporre gli attrezzi in quanto non c’è la possibilità di furto. La recinzione che circonda il terreno è poco robusta, gli animali riescono facilmente a superarla e a distruggere il raccolto. I pozzi sono poco pratici e non abbastanza profondi per avere acqua tutto l’anno, nonostante il fiume disti 100 metri dal campo.

Ogni donna ha il proprio orto di 10m², alcune ne hanno anche più di uno. Ognuna semina, lavora e raccoglie come e quando vuole. La vendita dei propri prodotti avviene in minima parte sul mercato locale di Marsassoum e in gran parte sul mercato di Ziguinchor, la capitale della Casamance.

Obiettivi del progetto "Terra tra le mani"

  • Migliorare l’impianto strutturale dell’orto;
  • Migliorare l’organizzazione interna dell’orto al fine di massimizzarne la produttività;
  • Aumentare la competitività dei prodotti dell’orto nel mercato locale attraverso la costruzione di una rete di collaborazione con le commercianti;
  • Aumentare il guadagno delle donne dalla vendita delle produzioni;
  • Sviluppare una cultura del risparmio per permettere alle donne di accantonare somme di denaro da utilizzare in situazioni impreviste;
  • Creare un fondo di risparmio collettivo.

Durata e costi del progetto

Partner in loco

Supporters in Italia

Il progetto prenderà il via nell’ottobre del 2018 e durerà un anno. Il costo complessivo è di 30 mila euro.

  • Groupement d’Intert Economique “Wakilu de Marsassoum”
  • Caritas Kolda
  • Parrocchia di Marsassoum
  • Istituto delle Adoratrici del Sacro Sacramento di Marsassoum
  • Istituto di Credito Crédit Mutuel di Marsassoum
  • Cooperativa Ecosviluppo
  • Celim Bergamo

Solo insieme possiamo realizzare il progetto!

Dona ora sul conto corrente della Cooperativa Impresa Sociale RUAH

IT25 I033 5901 6001 0000 0142 785