Coinvolgimento del territorio

Lavoro educativo

Il progetto dell’Emergenza Nord Africa prevedeva per lo più l’assistenza legale per i documenti e l’attesa di una risposta positiva o negativa da parte della Commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale. Insomma sono stati mesi di attesa, senza avere la certezza che quanti fossero giunti in Italia ci potessero rimanere.

Questa situazione ha creato forti momenti di tensione, pressioni psicologiche molto alte e soprattutto il sentimento comune di sentirsi inutili perché impossibilitati a trovare un lavoro, a causa di un permesso di soggiorno troppo breve.

L’equipe educativa della cooperativa ha pertanto cercato di coinvolgere il territorio, al fine di dare ai profughi la possibilità di intessere relazioni con gli italiani e di far conoscere le loro storie alla popolazione. Il territorio ha risposto, a seconda dei casi, in modo più o meno positivo al loro arrivo.

Sono numerose le piccole e grandi iniziative, talvolta organizzate, altre volte spontanee, che si sono tenute con e per gli ospiti dell’Emergenza Nord Africa. Aver incontrato queste persone è stato un modo anche per trascorrere del tempo insieme e così l’attesa si è trasformata, a volte, in tempo di festa e allegria.

IL LAVORO CON LE DONNE

IL LAVORO CON GLI UOMINI

BABY NAMING CEREMONY