Bilancio sociale 2017 commissione sociale ecosviluppo

La Commissione sociale di Ecosviluppo, con la recente entrata dell’Associazione di volontariato “Il Porto” di Dalmine, si compone dalle nove organizzazioni firmatarie di questa lettera e rappresenta un modello di incontro e di confronto sul fronte delle politiche culturali e sociali.

 

A partire dal 2010 ci siamo sperimentati sulla possibilità di interagire fra realtà molto diverse fra di loro sino a raggiungere, per alcune associazioni e cooperative, l’acquisizione della qualifica di socio e l’intreccio delle governance.

 

Dal 2013, ogni anno, in occasione della formulazione del Bilancio sociale abbiamo approfondito, condiviso e documentato alcuni temi di grande interesse: l’impresa sociale di comunità, le politiche del lavoro, la sostenibilità, le relazioni col territorio, l’accoglienza.

Quest’anno, ci siamo interrogati sul tema “mutualità” nelle sue varie accezioni partendo da quanto scrive Giuseppe Guerini, presidente di Confcooperative Bergamo … Che le cooperative, di qualsiasi settore, avessero una funzione sociale che deriva proprio da una forma di mutualità condivisa tra i soci e che organizza attività economiche che non esauriscono nella ricerca dell’interesse dei propri membri, era un principio riconosciuto giuridicamente, tanto che la Costituzione Italiana del 1947, all’articolo 45 affida al legislatore il compito di promuovere le cooperative per la loro funzione sociale …”.

 

Abbiamo creato un gruppo che si è incontrato sette volte – da novembre 2017 ad aprile 2018 – dedicando circa due ore a ciascun incontro. Il gruppo ha elaborato il documento allegato al presente Bilancio sociale. Documento che riporta, in sintesi, le diverse forme assunte dalla mutualità nelle organizzazioni, siano esse cooperative sociali di tipo A), cooperative sociali di tipo B), associazioni di volontariato.

Il valore aggiunto del lavoro prodotto è rappresentato dall’apprendimento vicendevole e circolare realizzato e generativo di prospettive intraviste o tracciate per sviluppare la mutualità, soprattutto se si tiene conto che la mutualità tende a modellarsi secondo il comune sentire della coscienza collettiva, a sua volta condizionata dal mutare dei tempi, delle situazioni e dei luoghi.

 

È ferma intenzione della Commissione sociale consolidare le relazioni in essere per costruire legami.

Cooperativa sociale Biplano, Urgnano

Cooperativa sociale Ecosviluppo, Stezzano

Cooperativa sociale L’Impronta, Seriate

Cooperativa sociale Il Pugno Aperto, Treviolo

Cooperativa sociale Ruah, Bergamo

Associazione Il Porto, Dalmine

Associazione Mani Amiche Onlus, Stezzano

Associazione Mercatino dell’Usato, Stezzano

Unione italiana lotta alla distrofia muscolare, Bergamo

Scarica il documento integrale